Xenoblade Chronicles X: interessanti informazioni dall’ultimo streaming

0
Posted 06/02/2015 by La Redazione in News

Oggi si è tenuto un piccolo Livestream di quasi mezz’ora incentrato sull’immenso JRPG Xenoblade Chronicles X dove sono state rivelate informazioni davvero interessanti.
Iniziamo dicendo che come già visto dai precedenti trailer, l’avventura del gioco prenderà luogo su Miria la quale si dividerà in ben 5 ambientazioni differenti tra loro: Grassland Continent, Night Light Forest,  Forgotten Canyon, Black Steel e White Forest, ognuna di queste 5 ambientazione sarà immensa e completamente esplorabile.

La stessa New Los Angeles, città principale del gioco, sarà suddivisa in diverse aree a partire da quella residenziale dove troveremo tutti i cittadini e anche una sede per i BLADE.

Il mondo di gioco sarà esplorabile sia a piedi che a bordo dei Doll, e tra una zona e l’altra ci si potrà spostare mediante degli appositi teletrasporti, infatti, installando dei portali nei luoghi già visitati sarà possibile spostarsi da un luogo all’altro in pochissimi istanti.

Una delle notizie più importanti è poi quella del multiplayer online fino a 4 persone, dove potremo intraprendere insieme ai nostri amici lontani delle speciali quest all’interno del gioco!

Infine, solo per il territorio Giapponese al momento è stata annunciato un Bundle con un Wii U 32 Gigabyte e una copia di Xenoblade Chronicles X accompagnato anche da un artbook, una mappa e una carta dal valore di 10 euro targata Xenoblade Chronicles X da usare sul Nintendo E-Shop.

Il Bundle con la console di Xenoblade.

Con questo è tutto, il gioco uscirà il 29 Aprile in Giappone e ad oggi non c’è ancora una data d’uscita del titolo per il territorio occidentale.


About the Author

La Redazione

Pixel Flood è una giovane realtà italiana impegnata nel settore videoludico. Siamo una redazione sempre in crescita, che si occupa principalmente di videogiochi (ma senza disdegnare boardgame e giochi di ruolo) con una particolare attenzione al panorama indie italiano. Crediamo che il valore di un gioco non debba essere espresso da numeri inflazionati: per questo nelle nostre recensioni diamo medaglie e non voti.