Playstation Meeting 2016 – Resoconto annunci

0
Posted 07/09/2016 by Honoo5 in News

Dopo mesi di attesa – almeno da quando Sony ha annunciato che non avrebbe parlato della Playstation high-end allo scorso E3 – è finalmente arrivato il giorno del Playstation Meeting 2016, l’evento che (dai rumor) avrebbe dovuto delineare con più certezza quello che sarà il futuro prossimo del marchio Playstation.

La conferenza si apre con l’intervento di Andrew House che, ricordando i 40 milioni di unità vendute in tutto il mondo, annuncia senza troppi giri di parole la già largamente leakata PS4 Slim, un modello più piccolo di quello standard ma dalle capacità tecniche del tutto identiche alla controparte più ingombrante. Questa versione sarà disponibile dal 15 settembre al prezzo di 299 euro.

Secondo il CEO di Sony Interactive Entertainment il futuro dell’intrattenimento passa sopratutto attraverso delle tecnologie che permettano una resa grafica di maggiore impatto rispetto a quella attuale, per questo la multinazionale sta focalizzando le sue ricerche sullo sviluppo su dei tipi di schermo più performanti. In scia a questa nuova filosofia nasce Playstation 4 Pro, una nuova console che vuole portare l’esperienza PS4 a dei livelli non raggiungibili con la versione standard; insomma una macchina che non intende creare un passaggio tra una generazione e l’altra più graduale, ma che semplicemente è rivolta a portare all’estremo tutto quello che è (e sarà) disponibile per l’attuale console Sony.

Per parlarci meglio di questo nuovo hardware arriva sul palco Mark Cerny, system architect di tutte le console marchiate PS4. La prima versione, uscita nel 2013, è stata sviluppata con in mente l’obiettivo principale di renderla facilmente programmabile da tutti i tipi di sviluppatori videoludici (terze parti ed indie compresi), garantendo inoltre ai giocatori una piattaforma di gioco dal sistema operativo scattante e flessibile (vedi ad esempio la possibilità di avviare titoli non ancora completamente scaricati).

Rifacendosi a quella filosofia, Sony ha deciso di aggiornare l’hardware della propria console per far sì che tutti i pregi della macchina originale si potessero applicare anche ad una resa superiore, ottenendo quelle specifiche richieste da delle tecnologie come il 4K e il Playstation VR: questo si traduce in una GPU quasi raddoppiata, una velocità del processore incrementata, un HDD da 1 terabyte per il modello base e la possibilità adattare facilmente la propria esperienza di gioco a quelli che sono i dispositivi video da noi posseduti.

La risoluzione a 4K (3840 x 2160) permetterà di godere di dettagli altrimenti impercettibili su di una normale televisione in HD; Sony renderà a breve disponibile dei filmati on demand per permettere ai possessori di televisori 4K di avere un assaggio di quella che sarà la resa grafica di alcuni dei titoli di prossima uscita: Spiderman, For Honor, Rise of the Tomb Raider e Killing Floor 2. Questo ultimo gioco è la dimostrazione di come le nuove possibilità offerte da PS4 Pro siano implementabili anche da studio medio-piccoli come Tripwire Interactive.

La tecnologia HDR (High Dynamic Rang) permetterà invece di ampliare lo spettro di colori a schermo, migliorando indirettamente anche quelle che possono essere i vari effetti di luce ed ombra; un breve stralcio di gameplay di Days Gone ha dimostrato come le scintille scaturite da una molotov lanciata su una mandria di zombie siano molto più vivide grazie a questa nuova tecnologia. Brevi demo tecniche anche per Uncharted 4 ed Infamous First Light, mentre un nuovo filmato di gameplay di Horizon Zero Dawn ha mostrato tutte le potenzialità estetiche della nuova IP di Guerrilla Games.

14285202_10210187607477400_500082147_o

Il debutto per il gameplay del nuovo Mass Effect.

Al grido di community unica (il divario di resa visiva non pregiudicherà la possibilità di interagire tra le diverse versioni del solito gioco), sono stati invitati sul palco vari rappresentanti di terze parti, per darci alcune anticipazioni su come intenderanno sfruttare questo nuovo hardware: Andy Hendrickson di Activision ha comunicato che il nuovo Call of Duty Infinite Warfare sarà compatibile con PS4 Pro sin dal primo giorno di lancio, grazie a delle texture di qualità superiore ed ad un gameplay a 60 fps ma in 4K (discorso applicabile anche alla remastered di Modern Warfare); Arynn Flynn di Electronic Arts invece, dopo aver confermato che Fifa 17 è stato sviluppato per risultare compatibile con il nuovo hardware, ha mostrato in anteprima una filmato di gameplay dell’attesissimo Mass Effect Andromeda.

L’evento si è infine concluso con il ritorno sul palco di Andrew House che, annunciando l’aggiornamento delle app di Netflix e YouTube alle nuove capacità offerte da questa nuova Playstation, ha rivelato che anche le vecchie console diverranno compatibili con l’HDR grazie ad un aggiornamento firmware in arrivo settimana prossima.

Playstation 4 Pro arriverà sul mercato il prossimo 10 novembre, al prezzo di 399 euro.

Screenshot (4)


About the Author

Honoo5
Honoo5

Principalmente dorme e perde tempo a refreshare i news feed. Ha avuto diverse carriere di successo in passato (scienziato, pallavolista, pittore). Non ascolta più musica, non guarda più tanti film, guarda il wrestling. Gli sono sempre piaciuti molto i videogiochi.