L’Open World sognato per il sequel di Grim Fandango

0
Posted 05/11/2014 by La Redazione in News
Grim Fandango

Tim Schafer ha in testa un sequel per Grim Fandango e questo sequel se lo immagina senza confini.

Recentemente l’autore dietro Psychonauts, nonché una delle ex teste pensanti di LucasArts, è stato intervistato da Kotaku circa la possibilità di un prossimo titolo sulla famosa avventura punta e clicca remasterata da poco. Ecco la sua risposta:

Mai dire mai. Grim è qualcosa di speciale, ma la narrazione è difficile perché il personaggio principale (Manny) alla fine va nella terra del sonno eterno. Dobbiamo riportarlo indietro da lì o fare un gioco con un altro personaggio. E’ dura immaginare una storia che sia soddisfacente su questo.

inoltre ha aggiunto che se (ed è un grosso SE) dovesse farlo, si immagina un gameplay ibrido tra un tradizionale punta e clicca ed una cosa alla Grand Theft Auto:

Ho avuto questa urgenza di fare una versione completamente 3D di El Marrow, dove si presenta più simile ad un gioco open world: puoi correre in giro per la città e fare molto altro. Giochi come Grand Theft Auto hanno un sacco di elementi delle avventure grafiche e, se solo ci fosse un inventario che non sia composto da pistole, potresti probabilmente ricavarne davvero un’avventura grafica. Questa è una cosa che penso dagli anni ’90.

 


About the Author

La Redazione

Pixel Flood è una giovane realtà italiana impegnata nel settore videoludico. Siamo una redazione sempre in crescita, che si occupa principalmente di videogiochi (ma senza disdegnare boardgame e giochi di ruolo) con una particolare attenzione al panorama indie italiano. Crediamo che il valore di un gioco non debba essere espresso da numeri inflazionati: per questo nelle nostre recensioni diamo medaglie e non voti.