E3 2017 – Microsoft recap

0
Posted 12/06/2017 by Samuel Castagnetti in News

Tanta ma davvero tanta carne al fuoco per la seconda conferenza di questa E3 2017, Microsoft presenta moltissimi titoli esclusivi e da un nome a Project Scorpio, ma andiamo con ordine, mentre elenco i titoli più interessanti presentati allo show.

Xbox One X

Nuova console che va a ampliare la line Xbox One, con 4K, 6 terflops gpu 1.172 ghz, 12gb GDDR5 graphic memory e vapor chamber per il processore a raffreddamento liquido, si vanno ad incastonare nella più piccola Xbox di sempre, portandosi dietro tutti i giochi e gli accessori di One.

Forza 7

Non c’è molto da dire se non che guarda davvero bene per gli amanti dei motori, girando in 4k nativo a 60fps, diciamo che il trailer parla da solo.

Metro Exodus

Torna con arroganza una delle mie serie post apocalittiche preferite, e torna in grande stile, facendo sentire la presenza della Russia selvaggia, davvero una delle due vere bombe viste in questa conferenza.

Assassin’s Creed Origins

Same old Assassin’s Creed now with Birdperson! interessante l’evoluzione della serie, belle le piramidi, i coccodrilli, il combat system un po’ Dark Souls for plebs.

State of Decay 2

Torna quello che a mio parere è probabilmente il miglior zombie game degli ultimi anni, non riceve un boost grafico significativo, ma comunque rimane abbastanza sostanzioso, il periodo d’uscita è primavera 2018.

The Darwin Project

Interessante progetto multigiocatore, una variante particolare dei vari PlayerUnknown’s Basttleground (che uscirà anche in esclusiva su console Microsoft) et simili, con un twist più fantasy e class based.

Dragonball Fighters Z

GLI SCHIAFFI!!! Tutto bello, tutto arrogante, tutto schiaffi!

The Last Night

Atmosfera spettacolare, ambientazione Cyberpunk, pixelart bella spinta, musica perfetta, sembra davvero una bomba.

Sea of Thieves

Ogni volta che lo vedo mi convince maggiormente, sicuramente è un titolo davvero colmo di contenuti, non posso però fare a meno di essere preoccupato dalla sua natura pesantemente multigiocatore, e sull’effettivo appeal che possa avere sul una buona massa di pubblico, quanto mostrato nella conferenza però, per quanto semplice nelle sue meccaniche mi ha convinto per l’atmosfera.

Super Lucky’s Tale

Platform sinceramente poco interessante, quello mostrato non ha davvero esposto meccaniche innovative ne personaggi particolarmente carismatici, ma probabilmente rimane comunque meglio di qualsiasi cosa si chiami Knack.

Cuphead

Già visto e rivisto nei passati anni, ma ora ha una data d’uscita: 29 Settembre.

Crackdown 3

Bellissima intro con Terry Crews, meno bello a parer mio il trailer in se, graficamente abbastanza low tier, a gameplay al di fuori delle esplosioni si è visto poco, e non solo dell’idea che bastino le esplosioni a rendere un gioco divertente, vedremo in futuro cosa ha da dire.

Ashen

Graficamente nulla di pompato, ma più tendente all’autoriale, a livello di gameplay diciamo che rivela il suo vero potenziale, ricordando un action rpg come Dark Souls, c’è ancora molto da vedere e ha ancora molto da dimostrare, sicuramente uno dei titoli da tenere d’occhio nel prossimo futuro.

Life is Strange: before the storm

Ritorna pure Life is Strange in un low poly che fa molto 1998, personalmente non sono fan di quella che ora si può considerare serie, quindi non ho nulla di particolare da dire a proposito se non che il poly count si fa sulle dita di una mano.

Shadow of War

Tanti contenuti per Shadow of War nulla di veramente nuovo, rimane un titolo interessante e da tenere d’occhio, magari non io che sinceramente ho un interesse per questo gioco che rasenta quello per la vita delle zecche nella jungla del Borneo, ma questo sono io, quindi è meglio che vi lasci al trailer che sicuramente vi scalderà il cuore più delle mie parole.

Ori and the Will of the Wisps

Anche qui si tratta di un grande ritorno, atteso da molti, si presenta in pompa magna in compagnia dell’Elton John di Pasadena che suona un pianoforte a coda Bosendofer, artwork spettacolari, per quello che è un ritorno importante.

Xbox su Xbox One

Per rimpinguare ulteriormente il parco titoli retro-compatibili della console americana, oltre alla lineup di 384 giochi Xbox 360, Microsoft sta lavorando per portare un pacchetto di giochi Xbox sulle console di nuova generazione, in modo da poter godere in 4K dei pixel immensi che ci regalava la prima console della casa statunitense.

Anthem

Non c’è molto da dire se non che per quanto mi riguarda mette tutte le cose che amo nello stesso gioco, mecha, sci-fi, esplorazione, multigiocatore e molto altro, condito da una grafica che per ora è davvero una bomba, si può anche andare sott’acqua e volare con la tuta, cosa si vuole di più? esplosioni, si sto guardando te Crackdown. Per ora assolutamente il gioco che ha rubato la scena dell’E3 2017 insieme a Metro Exodus, grazie Bioware, credo in te!

E per concludere quella che è stata una buona conferenza, forse non ricca di esclusive davvero pesanti, ma costellata da solidi e interessanti giochi, voglio fare un proclama: BASTA MINECRAFT!


About the Author

Samuel Castagnetti

C'e' poco da dire, chi non sceglie Charmander come starter chiede arroganza, chi fa l'ingegnere su Guns of Icarus chiede arroganza, i programmatori di Asmandez pretendono che l'arroganza si abbatta su di loro. Non ho detto nulla di me stesso o forse, perche' mi arrogo il diritto di non farlo.