E3 2016 – Resoconto conferenza Bethesda

0
Posted 13/06/2016 by Honoo5 in News

Dopo il debutto convincente dell’anno scorso, Bethesda torna a presenziare una conferenza all’E3. Celebrando l’ottimo 2015, la casa statunitense ci ha regalato alcune interessanti informazioni su quello che potrebbe essere un 2016 ancora più interessante.

Iniziata con 20 minuti buoni di ritardo, preceduta da un pre-show incentrato sul ricordare gli ultimi contenuti distribuiti per le loro IP, la conferenza inizia con l’annuncio bomba di Quake Champions, il trionfale ritorno dello sparatutto di id Software. Alla ricerca di una fluidità grafica su tutte le piattaforme, il team di sviluppo sta plasmando un FPS incentrato sulla varietà del roster dei propri personaggi, ognuno caratterizzato da abilità uniche in combattimento. Per saperne di più dovremmo aspettare il QuakeCon, che si svolgerà in agosto a Dallas.

Continua il periodo di beta per Elder Scrolls Legends. Chiunque fosse interessato a partecipare può collegarsi a bethesda.net per sperare di essere selezionato per la nuova ondata di key. Inoltre, entro fine 2016, il gioco arriverà anche su tutti i dispositivi Apple.

Dopo un commosso ringraziamento ai propri fan, Todd Howard, game designer di Fallout 4, ha mostrato i nuovi contenuti in arrivo per il suo gioco. Si tratta principalmente di nuovi elementi di costruzione, più quella che sembra una nuova zona di gioco: Nuka World, un parco giochi distopico. A margine Fallout Shelter, che vanterà anchesso nuovi contenuti e modalità, arriverà su PC questo luglio.

Ampiamente anticipato dai rumor che circolavano sui forum di tutto il mondo, è arrivato l’annuncio di Skyrim Special Edition, la versione remastered di uno dei titoli simbolo della scorsa generazione, in arrivo il 28 ottobre su PC, Xbox One e PS4. Oltre ad un aspetto grafico imcrementato, è interessante notare la possibilità di utilizzare le mod anche nelle versioni console.

Quando sembrava finalmente il momento per Dishonored 2, Arkane Studios ha svelato quello che è a tutti gli effetti il reboot di Prey, confermando e smentendo contemporaneamente le voci su un possibile arrivo di Prey 2. Oltre all’ambientazione horror- fantscientifica sappiamo veramente poco del gioco, salvo per la finestra di uscita che dovrebbe ricadere nel 2018 (PC, Xbox One e PS4).

In arrivo anche nuovi contenuti per Doom. A breve, gratuitamente per tutti i giocatori, verranno distribuiti nuovi elementi da utilizzare nella modalità SnapMap e due nuove modalità multiplayer. Inoltre, nel prossimo mese, debutterà il primo DLC a pagamente chiamato Unto The Devil, il quale conterrà tre nuove mappe, una nuova arma ed una forma demone inedita. Incoraggiati dal buon riscontro di pubblico infine, Bethesda ha deciso di rendere il primo livello di Doom gratuito su tutto le piattaforme, permettendo a tutti gli scettici di testare il gameplay frenetico dell’ultimo sparatutto di casa id.

Accolto da dei gridi clamorosi, Matt Firor ha illustrato alcuni dei piani per Elder Scrolls Online. Gasandosi dei 6 milioni di giocatori attualmente dispersi per i server di gioco, Firor ha ricordato l’arrivo (questa settimana) dell’espansione Dark Brotherhood anche su PS4 ed Xbox One, ed ha rivelato l’arrivo di One Tamriel, dei server in cui non ci saranno restrizioni di livello, permettendo così ai giocatori di esplorare tutto il mondo di Elder Scrolls fin da subito.

Screenshot (154)

Il palco di Bethesda.

Un altro importante momtento, anche se non correlato ad un gioco specifico, è stato l’annuncio di un interesse da parte di Bethesda per le tecnologie di realtà virtuale. In prova, per tutti i fortunati presenti alla press conference, sono state installate delle versioni VR di Doom e di Fallout 4. Proprio quest’ultimo arriverà nel 2017 in un’edizione compatibile con HTC Vive.

Lo spot finale dell’evento è stato riservato al già noto Dishonored 2. In un alternarsi di trailer cinematografici ed in-game footage, è stato mostrato il nuovo motore grafico chiamato Void Engine, utilissimo per rinvigorire quel deisgn dalle linee vagamente cartoonesche che aveva caratterizzato il primo episodio.

Ambientato 15 anni dopo il precedente capitolo, Dishonored 2 ci metterà di nuovo nei panni di Corvo, oppure, sfoggiando un feeling di gioco completamente diverso, potremmo impersonare la giovane Emily Kaldwin. Nello specifico, abbiamo potuto ammirare alcuni dei nuovi interessanti poteri di Emily, tra cui Mesmarize, la possibilità di creare un legame di sangue da una serie di nemici per ucciderli contemporaneamente non appena riusciremo a sconfiggerne anche solo uno di essi. Notevole anche una meccanica che permette di viaggiare su due dimensioni temporali differenti, così da aggirare i vari pericoli saltando tra un presente isolato ed un passato affolato di minacciose guardie armate. Questo seguito vuole migliorare tutti i pregi dell’originale, soprattutto per quel che riguarda la diversificazione delle missioni e per tutto ciò che concerne la splendida ambientazione steampunk.

In arrivo l’11 novembre 2016, Dishonored 2 vanterà un’edizione limitata di prestigio, contenente, tra le altre cose, la replica della maschera di Corvo; come se non bastasse, a chi preordinerà l’edizione limitata (o anche solo l’edizione standard) sarà regalata la versione digitale di Dishonored Definitive Edition.

CkzMLn4UoAA6LRp

L’edizione limitata.

 

 


About the Author

Honoo5
Honoo5

Principalmente dorme e perde tempo a refreshare i news feed. Ha avuto diverse carriere di successo in passato (scienziato, pallavolista, pittore). Non ascolta più musica, non guarda più tanti film, guarda il wrestling. Gli sono sempre piaciuti molto i videogiochi.