A Square Enix piacerebbe portare Dragon Quest X in Occidente

0
Posted 05/09/2014 by La Redazione in News

In questi ultimi giorni Square Enix ha mostrato interesse per la localizzazione occidentale di due capitoli di Dragon Quest usciti esclusivamente in Giappone, per la precisione: Dragon Quest VII e Dragon Quest X.

Al PAX Prime, Square Enix ha affermato di aver interesse nel portare il remake di Dragon Quest VII uscito su 3DS in Occidente, ma l’azienda teme del poco successo che il gioco possa riscontrare nei nostri territori, dal momento che la localizzazione di Dragon Quest VII richiederebbe molto lavoro a causa dell’elevata mole di testi (il gioco è uno dei più longevi della saga!). Si deve pur dire però che JRPG come Bravely Default non sono stati affatto snobbati nei alle nostre latitudini: infatti questo classico JRPG di Square Enix ha venduto in Occidente ben 600.000 copie, tante da farci capire che il genere non è affatto sottovalutato qui da noi.

Dragon Quest VII-Remake 3DS

Sempre al PAX Prime, Siliconera ha chiesto anche di Dragon Quest X, un MMO uscito nel 2012 in Giappone su Wii, 2013 su Wii U e PC e prossimo all’uscita su 3DS. Il Producer Noriyoshi Fujimoto parla quindi del fatto che Dragon Quest X essendo un MMO avrebbe bisogno di esser gestito bene in ogni territorio. Insomma, probabilmente qualcosa sta per smuoversi, ma nel frattempo è stata aperta una petizione per portare questi due capitoli in Occidente.

Fonte: Siliconera


About the Author

La Redazione

Pixel Flood è una giovane realtà italiana impegnata nel settore videoludico. Siamo una redazione sempre in crescita, che si occupa principalmente di videogiochi (ma senza disdegnare boardgame e giochi di ruolo) con una particolare attenzione al panorama indie italiano. Crediamo che il valore di un gioco non debba essere espresso da numeri inflazionati: per questo nelle nostre recensioni diamo medaglie e non voti.