Robot Arena III – Anteprima

0
Posted 13/05/2016 by Rugerfred in Anteprime
Robot Arena III

L’anno scorso, dopo anni di assenza, è tornato BattleBots, soddisfacendo i palati di una generazione rimasta orfana di Robot Wars troppo presto. Robot Arena 2: Design and Destroy, videogioco incentrato esattamente su quei format, offriva ai giocatori dei primi anni 2000 specificamente quella esperienza, prima di sparire nel nulla insieme alle sue controparti televisive. Dopo l’anno scorso, il ritorno dei combattimenti tra robot era inevitabile anche nell’ambiente videoludico, con Robot Arena III.

Il gioco aprirà le porte all’Early Access il 26 Maggio, ma io ho avuto l’occasione di provare con mano una beta preliminare. Nonostante molti dei contenuti finali non fossero presenti nella versione da me giocata, continuate a leggere questa anteprima per scoprire come mai, in caso siate appassionati di combattimenti tra robot, dovreste tenere d’occhio il gioco sviluppato dalla Gabriel Interactive.

Robot Arena III

È tutto vero: Robot Arena è tornato.

Chi ha giocato al precedente titolo, si troverà sicuramente a casa con quello che Robot Arena III ha da offrire. Per quanto riguarda le modalità, Esibizione, Carriera e Online sono presenti. Non ho potuto giocare Online, poiché disabilitato nella beta, e la modalità Carriera è ad ora incompleta, ma per chi in passato ha amato gli eventi e i tornei sarà contento di sapere che non mancheranno in questa nuova versione. Esibizione non è altro che una veloce partita, contro bot controllati dalle AI, in cui potremo scegliere l’arena e gli avversari contro cui scontrarci. Le arene sono, nel complesso, più numerose, varie e dinamiche del precedente capitolo.

Il vero punto di forza della serie, comunque, rimane il Bot Lab. La possibilità di progettare, costruire e testare i nostri robot prima di scagliarli nelle arene è stato il fattore che ha avvicinato molti giocatori ai precedenti titoli. Del resto, anche i format televisivi puntavano i riflettori sulla varietà e sulla customizzazione dei robot in gara. Robot Arena III riprende la struttura del Bot Lab del precedente capitolo, rendendo più funzionale la suddivisione dei componenti, offrendo, in generale, una sensazione di precisione più elevata per quanto riguarda il loro posizionamento. Possiamo tranquillamente definire che, per quanto riguarda la costruzione dei propri Bot, il Lab di questo capitolo è decisamente migliorato. Per quanto riguarda la personalizzazione estetica, purtroppo nella beta non era possibile modificare colori e decal, che saranno ovviamente presenti nell’Early Access.

Robot Arena III

Sento gli orgasmi dei giocatori del precedente capitolo da qui.

In sostanza, nonostante la poca quantità di materiale della beta provata, ci sono le basi per un ottimo erede del mai abbastanza lodato Robot Arena 2: Design and Destroy. Nonostante la grafica 3D non sia di ultima generazione, il Bot Lab e l’utilizzo dello Steam Workshop per condividere i propri bot sono due punti di forza notevoli. Senza contare, ovviamente, il fatto che, ad ora, Robot Arena III è sostanzialmente l’unico titolo moderno a portare ai videogiocatori l’esperienza di Robot Wars e BattleBots.

Se volete un consiglio, tenete d’occhio la pagina sullo Steam store e segnatevi il 26 Maggio sul calendario.


About the Author

Rugerfred

Game Designer freelance, videogiocatore, sperimentatore musicale e affamato di sapere. Ha un conto aperto con Volfied e troppi progetti aperti e non finiti per poter vivere tranquillamente. Cerca di dividere il proprio tempo libero tra gioco analogico e digitale, trovandosi così con giochi che occupano la maggior parte del suo spazio virtuale e fisico.