World of Tanks Blitz: recensione

0
Posted 25/08/2014 by in iOS

Piattaforma:
 
Software House:
 
Genere: ,
 
PEGI:
 

YOH-OH!:

Ottima trasposizione, battaglie veloci, interfaccia grafica funzionale
 

ARR!:

Scomodo su smartphone
 
by Sarah Hugel (Nechi)
Recensione

World of Tanks Blitz è l’ultimo lavoro di Wargaming.net, già autori di World of Tanks, World of Warships e World of Wareplanes .
Questo è il loro primo lavoro in campo mobile e nonostante tutto si può tranquillamente dire che è stato fatto tutto in maniera impeccabile e non potrete fare a meno che rimanere così (anche se come me, non siete mai stati dei grandi appassionati della serie)


Fonte: GIPHY – Friends

World of Tanks Blitz ripropone in campo mobile quello che è stato il successo e la fortuna di World of Tanks. Il gioco e le sue meccaniche rimangono le stesse ma ovviamente il tutto è stato adattato per una migliore esperienza con i controlli touch. Bisogna dire che dopo anni di update e perfezionamenti avvenuti nella versione PC,  gli sviluppatori Wargaming.net hanno avuto un rodaggio che gli ha permesso sempre di migliorarsi e infatti tutto funziona in maniera eccellente.
A livello di  interfaccia grafica è tutto intuibile, impossibile perdersi tra le schermate che oltre ad essere funzionali sono anche molto gradevoli alla vista.

Tra le opzioni del gioco è presente tutto il necessario: un garage con una ricca scelta di tanks. I carri armati provengono da Stati Uniti, Ex Unione Sovietica e Germania e nel gioco sono presenti un totale di 8 mappe esplorabili. È presente un ricco compartimento di mezzi così da rendere l’esperienza di gioco il più unica possibile. Come sempre, oltre ai mezzi di trasporto c’è anche un’ampia scelta di kit da aggiungere al proprio tank.

world_of_tanks_screen

Schermata in cui poter vedere tutti i modelli di tank disponibili

Funziona tutto esattamente come nella versione PC: ad ogni match si guadagnano punti esperienza e gold da spendere in nuovi carri armati e upgrade vari. L’unico vero cambiamento rispetto alla versione originale è il compartimento PvP in cui i match sono limitati ad un 7vs7 rendendo i combattimenti molto più corti il che non guasta dato che si tratta di una versione mobile.

Le meccaniche di gioco sono semplici e bastano pochi minuti per prendere confidenza con i controlli. Solo all’inizio si avranno un po’ di difficoltà nel manovrare il grosso carro a causa dei comandi touch, ma basta veramente poco per riuscire a entrare nel mood. Con il controller sinistro si muove il carro mentre con quello destro si possono sparare i missili. Inoltre quando ci avviciniamo ad un tank nemico c’è un’opzione di blocco così da riuscire a seguirne gli spostamenti in maniera più semplice. Insomma, funziona tutto molto bene ma c’è da dire che risulta tutto più semplice con un iPad piuttosto che su iPhone a causa della grandezza dello schermo.

World_of_tanks_blitz

Ecco uno screen della HUD di World of Tanks Blitz

In conclusione World of Tanks Blitz è un’ottimo gioco mobile che vi regalerà delle belle ore da spendere assieme ai vostri amici/rivali/gente random dell’internet. Ovviamente non si ha la stessa precisione ed accuratezza che è presente nella versione PC, inoltre comunicare con gli altri membri del team è un po’ più macchinoso, vuoi per i controlli touch o la chat in sé, ma ciò non toglie che per essere un gioco destinato al mercato mobile fa esattamente quello che ci si potrebbe aspettare in maniera più che ottima. Lo potete trovare gratuitamente sull’App Store.

world_of_tanks_valutazione


About the Author

Sarah Hugel (Nechi)

Cresciuta senza videogiochi perché la mamma non voleva, Sarah, alla tenera età di 6 anni inizia ad autoinvitarsi a casa degli amici per giocare a Super Mario dando in cambio la possibilità di giocare con le proprie Barbie. Quando finalmente nel lontano 1998 le arriva in casa il primo PC, le si apre un mondo: inizia così una gestione sfrenata di ospedali, civilità e parchi dei divertimenti. Nel frattempo esplorava civiltà perdute grazie all'aiuto di Lara Croft. Negli anni questa passione è cresciuta ed ora si dedica un po' a tutto quello che passa su PC/Mac e Android, con un occhio di riguardo per quello che accade nel mercato tecnologico.