Mighty Switch Force! Hyper Drive Edition: dal 3DS al PC…

0
Posted 20/07/2015 by in PC

Piattaforma:
 
Software House:
 
Genere: , ,
 
PEGI:
 

YOH-OH!:

Innovativo e fresco.
 

ARR!:

Corto e a volte ripetitivo.
 
by Edoardo Fusco
Recensione

Uscito nel 2011 come parte della lineup di lancio del Nintendo 3DS (solo su eShop) Mighty Switch Force! è un platform/puzzle di poche pretese, ma decisamente apprezzabile, che fu già convertito in versione WiiU nel 2012.
Certo, dai WayForward forse ci si poteva aspettare qualcosina in più, soprattutto se si ripensa ai loro due gioielli per NDS: Contra 4 (mai uscito in versione PAL e spettacolare capitolo della saga Konami) e Aliens: Infestation (meraviglioso metroidvania ambientato nelle stesse location del secondo film della serie) rappresentavano davvero quanto di meglio, in termini di run&gun, si poteva fare con il portatile di vecchia generazione della grande N.
Oltre a ciò, il team è responsabile di Ducktales: Remastered e dell’apprezzatissima saga di Shantae, quindi Mighty Switch Force! risultò un po’ un esperimento fuori dalle loro abitudini.

MWFHD_02

Oltre ad arrestare le fuggitive, dovrete affrontare robot nemici di tre tipi diversi.

Di cosa si tratta?
Ebbene, è presto detto: nei panni di Patricia Wagon, esemplare poliziotta del futuro, dovremo ricatturare le Hooligan Sisters, una banda tutta al femminile che evade roprio durante la breve introduzione.
Per fare ciò, dovremo muoverci all’interno di livelli cittadini dalla strana architettura in cui sono presenti alcuni blocchi colorati.
Questi blocchi, che gestiscono il traffico della città, possono essere attivati o disattivati dalla nostra eroina con la pressione di un tasto.
Così facendo, sarà possibile raggiungere nuove aree e stanare le fuggitive (che però non opporranno alcuna resistenza all’arresto).
Sembra tutto facile, ma non è così: non solo la città avrà diversi pericoli da superare e labirintici passaggi tra i quali destreggiarvi, ma l’utilizzo dei blocchi di cui sopra sarà la chiave della vostra vittoria o sconfitta.

MWFHD_03

Le bombe, da avversari temibili, si riveleranno utilissimi alleati!

Eh sì, perché per sfruttare appieno la stereoscopia del portatile Nintendo, “attivando” i suddetti blocchi li farete passare dal secondo piano al primo per formare delle piattaforme o per farvi sparare dai blocchi-cannone, ma sbagliate il tempismo e sarete schiacciati contro la 4a parete invisibile e perderete un’unità di vita sulle tre a disposizione.
Ovviamente, ogni livello vi vedrà affrontare rompicapi sempre più articolati e ostici, con nuove situazioni da padroneggiare per acciuffare le tenerissime criminali e tornare alla base a bordo del vostro mecha volante.
No, non fatevi domande, Mighty Switch Force! va preso per quello che è, senza pensare troppo alla logica: non è un metroidvania o un’avventura, ma un puzzle game fatto e finito in cui PRIMA conta il gameplay e POI il realismo.

MWFHD_01

I blocchi rossi e blu saranno uno degli elementi più difficili da imparare a sfruttare.

Grazie alla vostra arma d’ordinanza e al vostro potere dovrete, in alcune occasioni, sbarazzarvi di nemici (non molto impegnativi), sfruttando anche l’ambiente circostante per schiacciare quelli più coriacei con un blocco, o far viaggiare le bombe ambulanti davanti a blocchi altrimenti indistruttibili. Tutto ciò, evitando di farvi colpire 3 volte: esatto, perché cadere sugli spuntoni acuminati, finire schiacciati dai blocchi che avrete fatto comparire o toccare un nemico causerà la perdita di uno dei 3 cuoricini blu a vostra disposizione e il respawn dall’ultimo checkpoint del livello raggiunto.
Non temete però, anche in caso vi ritroviate con poca energia, potrete “consumare” dei floppy (Patricia esclamerà “Yummy!” ogni volta che ne raccoglierete uno) piazzati strategicamente o lasciati dai nemici distrutti.

I 21 livelli totali di questa edizione (16 livelli base + 5 livelli bonus) costituiscono una sfida decente, ma non sufficiente per il prezzo del gioco, che prevede poca rigiocabilità: a meno che non vogliate davvero completarli tutti entro il tempo “PAR” stabilito, dopo un po’ di errori sarete in grado di navigare chiaramente attraverso gli stage affrontati.
Dopo aver completato i primi 16 livelli avrete la possibilità di rigiocarli con la grafica originale della protagonista (pixellosa come nella versione base) e avrete uno sparo “grosso” in grado di sterminare più nemici in fila.

MWFHD_04

Ovviamente, tra le tipologie di livelli, ci saranno anche quelli “a scalata”, dove mettere un piede in fallo significherà perdere TAAAAANTO tempo.

Innegabile che nonostante il feeling retro Mighty Switch Force! si presenti benissimo come divertissement passeggero, e con qualche aggiunta sarebbe stato forse più interessante, ma per la decina di ore che vi serviranno per finirlo vi garantirà alcuni momenti davvero divertenti e alcune sfide più impegnative, senza diventare mai davvero frustrante o troppo facile.
È un peccato però: appena avviate il gioco vedrete un bel logo di WayForward annunciare il loro 25esimo anniversario, ma se contiamo che nel frattempo è uscito anche il secondo capitolo di Mighty Switch Force, forse avere anche questo incluso nella presente Hyper Drive Edition sarebbe stato un pacchetto davvero più invitante.

premi_1premio


About the Author

Edoardo Fusco

Gamer da quando aveva 6 anni, si guadagna da vivere lavorando nel campo della localizzazione, anche di titoli a tripla A. Scrive e si occupa del medium videoludico da sempre, e i suoi generi preferiti sono gli rpg, le avventure e tutti quelli in cui la narrazione la fa da padrona.