HELLDIVERS – Ideali di piombo

0
Posted 19/12/2015 by in PC

Piattaforma: , , ,
 
Software House:
 
Genere:
 
PEGI:
 

YOH-OH!:

Feeling delle armi. Fuoco amico. Gran numero di missioni randomiche. Buon utilizzo degli shader. Basato sulla community. Divertentissimo in multiplayer...
 

ARR!:

...ma noisetto in singleplayer. Ripetitività di fondo. Basato sulla community.
 
by Ruka
Recensione

Tutti abbiamo un sogno nel cassetto: c’è chi vuole diventare astronauta e bere caffé nello spazio, chi aspira alla profumatamente pagata carriera calcistica, chi anela ad una vita normale con moglie/marito, figli urlanti e cane in giardino, ed infine chi è un maniaco della pulizia e desidera semplicemente fare ordine in ogni dove, dispensando un po’ di sana libertà e democrazia a suon di fucilate sul grugno.
Qualora facciate parte dell’ultima categoria, potrebbe risultarvi congeniale arruolarvi negli Helldiver, una task force dedita alla protezione della Super Terra dalle più svariate minacce che da sempre infestano l’universo. La domanda però ora è: chi proteggerà tali minacce da voi?

Perfino l'addestramento può rivelarsi fatale.

Perfino l’addestramento può rivelarsi fatale.

Freedom!

Da amante del multiplayer cooperativo, e viste le ottime premesse, non potevo non accogliere HELLDIVERS a braccia aperte, anche a fronte dell’ottimo lavoro svolto su Magicka dai ragazzi di Arrowhead Game Studios.
Il titolo si presenta come uno sparatutto con visuale dall’alto (o twin stick shooter che dir si voglia) in cui fronteggiare orde di nemici attraverso mappe con obiettivi generati proceduralmente e dalla difficoltà variabile. Indubbiamente una strada battuta in precedenza da altri e che inizialmente sa di già visto, ma che in questo caso vede la propria formula arricchita da fattori come il sopracitato multigiocatore online e dal fatto che letteralmente tutto può uccidervi.
Sopravvivere alle infauste creature aliene infatti non sarà la sola preoccupazione del giocatore, ora costretto a badare anche ai propri compagni, siccome per via del fuoco amico sempre attivo e del gran numero di ostilità semoventi si finisce spesso per ritrovarsi nel bel mezzo della traiettoria di tiro. È quindi prassi provare a coordinarsi in ogni modo durante le partite in compagnia di commilitoni in carne ed ossa, al fine di non spararsi addosso a vicenda od attivare uno Stratagemma al momento sbagliato nel posto sbagliato.
Questi ultimi non sono altro che airdrop richiamabili in qualsiasi momento della missione, ottenibili conquistando determinati pianeti, il cui corretto utilizzo decreterà le sorti della partita. Essi comprenderanno i più svariati armamenti bellici ed equipaggiamenti: mech, APC, armi di grosso calibro, droni, munizioni e chi più ne ha più ne metta. Una varietà di dotazione di non poco conto, i cui gingilli avranno la possibilità di esser potenziati per uno o due livelli, previo raccoglimento delle risorse necessarie durante le nostre scorribande in giro per l’universo.

Il gioco presenta una buona varietà di ambienti, anche se sul lungo andare tenderanno a ripetersi.

Il gioco presenta una buona varietà di ambienti, anche se sul lungo andare tenderanno a ripetersi.

Unità sacrificabili

Conquistando pianeti a destra e a manca aumenteremo la nostra influenza nel cosmo e con essa verrà determinato l’andamento della guerra che, in caso di esito positivo, a sua volta sbloccherà eventi particolari utili a far incetta di punti esperienza e risorse. La community si rivela quindi fondamentale per il comparto online del titolo, perno centrale dell’esperienza ed elemento necessario per la longevità complessiva del gioco.
Va detto infatti che ruota tutto intorno al multigiocatore e le centinaia di sparatorie (di cui segnalo l’ottimo feeling restituito dalle bocche da fuoco) perdono di mordente se affrontate in single player, anche vista la ripetitività di fondo presente nonostante sia quasi tutto generato casualmente.
Il mio consiglio è quindi quello di trovarvi almeno altre due o, ancora meglio, tre persone desiderose di accompagnarvi nella lunga conquista galattica e magari di perdere la vostra amicizia: non saranno rari infatti i momenti in cui finirete sotto il fuoco degli alleati, investiti dall’APC sui cui si era tentato di salire o schiacciati da un qualsivoglia airdrop in arrivo, ma ciò che inizialmente parrà essere poco più che un brutto modo per morire, presto o tardi finirà per aumentare l’immersione nel gioco, costringendo a valutare tutte le possibili opzioni e ruoli sul campo, imparando a passare rapidamente da approcci ragionati ad altri in cui svuotare il caricatore rappresenta l’unica alternativa valida per salvarsi la pellaccia. Ricordatevi di ricaricare però.

Le laserate sono all'ordine del giorno in HELLDIVERS.

Le laserate sono all’ordine del giorno in HELLDIVERS.

L’altra faccia della medaglia (al valore)

Sul fronte magagne, dal canto mio posso affermare che veri e propri difetti non ve ne sono, se escludiamo la sopracitata ripetitività, ma potrebbero spuntare in futuro: come già detto, il gioco è fortemente incentrato sull’attività della community e questo impatta negativamente sulla prospettiva di vita del titolo che, al momento della recensione, pare non poter vantare update costanti utili a tenere vivo il tutto.
Parlando del comparto grafico, senza infamia e senza lode, esso si attesta su buoni livelli in termini di mole poligonale, texture ed effetti particellari, ma in alcuni frangenti si dimostra piuttosto povero, specie per quanto riguarda la varietà visiva dei pianeti.
Discorso analogo per il doppiaggio nostrano, di buona fattura e pregno di satira, ma che non regge il confronto  con quello anglofono. Ottimi invece gli effetti sonori in generale.
In definitiva HELLDIVERS è un gioco da affrontare in compagnia, godendosi così uno dei migliori titoli in co-op sulla piazza. Al contrario, se pensate di acquistarlo (sempre su Steam a 19,99 € per la versione normale o 29,99 € per la Digital Deluxe, ma c’è anche la versione PlayStation 4 che dovrebbe contenere il voucher per scaricare quelle PS3 e Vita) con lo scopo di giocarci in solitaria, potrebbe venirvi a noia dopo pochissimo. Uomo avvisato…

helldivers premi: ideali oro, speranze oro, mantelli oro.

 

 


 

 

Helldivers Super-Earth – Ultimate Edition – PlayStation 4 (Videogioco)


List Price:EUR 29,99
New From:EUR 17,50 In Stock
Used from:EUR 18,29 In Stock

 


About the Author

Ruka

Un weeb che videogioca e scrive. No seriamente, cosa vi aspettavate ?