Halo 5: Guardians – Hunt the Requisitions

0
Posted 16/11/2015 by in Xbox One

Piattaforma:
 
Software House: ,
 
Genere: , ,
 
PEGI:
 

YOH-OH!:

Multiplayer solidissimo con nuove aggiunte che funzionano e ben istanziate e implementate. Colpi di scena importanti nella storia.
 

ARR!:

Colpi di scena che arrivano forse un po' tardi nella storia.
 
by Samuel Castagnetti
Recensione

Chi mi conosce lo sa, Halo è da sempre il mio gioco preferito, nei suoi alti e bassi mi è sempre piaciuto. Ora, direte voi, sei la persona più sbagliata per darne un parere oggettivo visti i presupposti… e invece sono anche uno di quelli che lo sa valutare meglio proprio per il tempo dedicato ai precedenti titoli della serie. Ma ora basta giustificare il perché dirò che è sempre e comunque un gran bel gioco, passiamo ai fatti più croccanti, quelli che chi si sta leggendo la recensione vuole sapere, spero…

Premesse 2.0

Halo 5: Guardians arriva sotto lo sviluppo di 343 industries, studio che con Halo 4 ha preso in mano la serie dopo Bungie e che ha fatto uscire la “problematica” Master Chief Collection appena l’anno scorso. Dopo un Halo 4 che ha riaperto ufficialmente le danze per il Master Chief e compagnia bella con una nuova trilogia, ecco che arriva il secondo tassello, in un clima nel quale ci sono ancora grossi dubbi sull’effettiva qualità dei prodotti 343i, e l’ombra di Bungie non è ancora sparita. E, molto probabilmente, per molti non sparirà mai.

blue team halo 5

Il Blue Team al completo

MacGuffin

La campagna è uno degli elementi più attesi della serie e di certo uno dei più attesi dal sottoscritto. La modalità storia infatti è uno dei punti focali del titolo e ha ricevuto un’estesa campagna di marketing sotto il motto di Hunt the Truth, risultata molto simile all’i love bees di Halo 2. Sta di fatto che l’idea che traspariva chiaramente da questa campagna era che il Chief fosse partito per la tangente e che per qualche ragione avesse tradito la causa diventando pericoloso per l’umanità, e il “novello” spartan Locke venisse mandato a fermarlo.
Sotto queste note il giocatore si appresta ad iniziare la campagna single player insomma, per poi scoprire che bene o male la cosa si risolve abbastanza presto e abbastanza velocemente risultando in un non troppo gradito MacGuffin. Detto questo, cosa va e cosa non va della modalità campagna del titolo? In primis la differenza di enfasi tra Hunt the Truth e Halo 5, maggiore nel primo e molto blanda nel secondo, la fa sembrare, ed è un pretesto per quello che sarà poi la storia vera e propria, ma della storia vera e propria poco vi è: infatti è molto diluita da questo pretesto, e di accadimenti di rilievo ve ne sono pochi, anche se di sostanza. Sulla “ciccia” però non mi esprimerò, lasciando il parere al giocatore. In conclusione è giusto affermare che per quanto vi siano colpi di scena molto rilevanti a livello di trama, sono pochi e lasciano forse troppo spazio a quello che è un filler, di altissima qualità, sicuramente, ma che lascia quel retrogusto di poteva essere di più.

red vs blue

La nuova abilita’ permettera’ nuovi approcci sia in singleplayer che in multiplayer

Multiplayer

Per ogni amante di Halo legato alla storia, esiste un bambino che ti insulta la madre in multiplayer! No, scherzo… forse, boh, non ci faccio più caso a ‘ste cose. Il comparto multigiocatore è ricco –come il proverbiale Epulone– di novità, e ci fa cadere dalla sua tavola le briciole chiamate Requisitions. Dalla mia introduzione potrebbe sembrare che io abbia un parere negativo sul multiplayer, cosa assolutamente errata, infatti Halo 5 riesce bene e riesce a convincere pur presentando aspetti che in principio hanno destato parecchi dubbi, ma è giusto parlarne con calma e ordine.

Arena

La modalità Arena rappresenta il luogo dove si possono trovare le liste matchmaking classiche della serie, in numero ridotto ma sempre comprendenti le fondamentali Team Slayer, Lone Wolves e ciò che per me conta più di tutto cioè Team Swat, dove mi trovo a giocare il 99% del tempo. La modalità non ha particolari novità, se non per quanto riguarda il sistema di ranking, rimaneggiato da Halo 4. Questo sistema infatti prevederà 5 divisioni (Bronzo, Argento, Oro, Platino e Diamante), divise a loro volta in 5 tier. In aggiunta a queste 5 divisioni chi riuscirà a scalare i ranghi fino a Diamante 5 e oltre potrà accedere alla divisione Onice, che rappresenta una sorta di categoria semi-pro, e infine se si rientra tra i primi 200 al mondo in una data lista matchmaking si entrerà a far parte della divisione Campione.

halo 5 me

Per alcuni sono colori da Splatoon per altri significano solo ricevere sgarbo

Warzone

Warzone è la nuova modalità multiplayer introdotta proprio in questo capitolo e attorno alla quale ruotano maggiormente le Requisition (dette anche REQ). Warzone si basa su un concetto simile a quello dei MOBA, ovvero due squadre di giocatori che si affrontano e guadagnano livelli tramite la conquista di obiettivi sensibili avanzando fino ad avere la possibilità di eliminare il core nemico. In Warzone quindi si vince distruggendo il core nemico, oppure a punti, infatti ogni uccisione garantirà alla propria squadra punti che possono essere collezionati anche grazie all’uccisione di nemici gestiti da AI che spawneranno nella mappa.
Alla classica modalità Warzone si unisce una seconda modalità, Warzone Assault, più breve per certi versi, che vede una squadra difendere e l’altra attaccare. Se la squadra in difesa riesce a mantenere l’obiettivo per un determinato lasso di tempo vince, altrimenti si continua finche non viene distrutto il core e vincono gli attaccanti.

Kraken su Sanghelios

Visit Sanghelios!

Attorno a questa nuova modalità girano le Requisition, ovvero pacchetti di consumabili, come armi, boost veicoli e skin, che potranno essere usati in Warzone appunto. Questi pacchetti sono di fatto disponibili a pagamento e rappresentano il primo esempio di microtransazioni nella serie (da specificare che si possono ottenere anche in game tramite appositi punti e in pacchetti che si ricevono ad ogni Spartan Level e Commendation completata). Al momento le Requisition non comportano una situazione di pay-to-win, anzi sono gestite piuttosto bene, e l’unica cosa che spinge davvero a sbustare sono le skin (utilizzabili anche in Arena). Il mio parere su Warzone è abbastanza positivo, modalità divertente anche se le partite nella modalità classica prendono troppo tempo per i miei gusti, mentre nella modalità Warzone Assault, come già detto, i tempi solitamente sono più ristretti. A livello di gameplay funziona, e con il fatto che il sistema di Requisition almeno al momento non crea evidenti vantaggi a una squadra piuttosto che all’altra, anche a livello di microtransazioni non va ad intaccare in maniera significativa il gameplay.

halo 5 melee

Un bell’esempio di schiaffi d’autore

Conclusione

Halo 5 è un ottimo Halo, con un solido comparto multigiocatore, con l’azzeccata scelta di separare Warzone dalle modalità disponibili in Arena, onde evitare problemati legate alle Requisition. Oltre ad essere solido e ben pensato porta anche aria di novità e integra molto bene il sistema di monetizzazione senza farlo pesare sul gameplay. A livello di campagna poteva essere fatto di più, i colpi di scena ci sono e sono importanti, la sensazione è quella che 3/4 di campagna siano di poco impatto sull’economia della trama. Tirando le fila un bel gioco, con basi solide ma qualche pecca, e di certo un multiplayer molto, molto croccante!

HALO 5 POLIPI: multiplayer oro, right in the feels oro, blue team argento

Halo 5 Guardians – Xbox One (Videogioco)


List Price:EUR 64,99
New From:EUR 29,99 In Stock
Used from:EUR 19,99 In Stock

Halo 5 Guardians – Limited Edition [Edizione Germania] (Videogioco)


List Price:EUR 99,99
New From:EUR 55,11 In Stock
Used from: Out of Stock

Halo 5 Guardians + Halo: The Masterchief Collection (Pacchetto di prodotti)


List Price:Price Not Listed
New From:0 Out of Stock
Used from: Out of Stock

Halo 5: Guardians (Copertina rigida)


List Price:EUR 23,94
New From:EUR 21,03 In Stock
Used from:EUR 21,02 In Stock

Xbox One: Wireless Controller – Halo 5 Edition [Limited] (Accessorio)


List Price:EUR 69,99
New From:EUR 104,12 In Stock
Used from: Out of Stock

Microsoft HALO 5 Wireless Controller Gamepad (Accessorio)


List Price:Price Not Listed
New From:0 Out of Stock
Used from: Out of Stock


About the Author

Samuel Castagnetti

C'e' poco da dire, chi non sceglie Charmander come starter chiede arroganza, chi fa l'ingegnere su Guns of Icarus chiede arroganza, i programmatori di Asmandez pretendono che l'arroganza si abbatta su di loro. Non ho detto nulla di me stesso o forse, perche' mi arrogo il diritto di non farlo.