Graceful Explosion Machine – Una navicella solitaria nello spazio

0
Posted 05/09/2017 by in PC

Piattaforma: , ,
 
Software House:
 
Genere: , , ,
 
PEGI:
 
by Carisma20
Recensione

Graceful Explosion Machine di Vertex Pop è un ottimo titolo, meritevole di attenzione ma ingiustamente uscito un po’ in sordina. Parliamo di uno shoot em’ up dallo stile grafico minimale e pulito, con colori molto vivaci, numerosi nemici su schermo e, inusualmente per il suo genere, pochi proiettili.

Mi fanno le imboscate, dannati!

Come da tradizione, saremo alla guida della nostra navicella, liberi di muoverci in ogni direzione e senza essere vincolati a uno scorrimento fisso. Nel gioco potremo quindi scegliere di avanzare sia verso destra, sia verso sinistra: ciascuno dei livelli, tutti di dimensioni contenute, è infatti strutturato come un loop (per intenderci, è simile agli Snake sui vecchi cellulari Nokia, ma senza attraversare una parete) e, muovendoci liberamente in esso, dovremo resistere a tutte le ondate di nemici che compariranno al suo interno. Il moltiplicatore del punteggio aumenterà per ogni nemico abbattuto, ma si azzererà ogni volta che verremo colpiti da uno dei nostri avversari o che sarà trascorso troppo tempo dall’ultimo nemico eliminato. Si tratta di un ottimo espediente per rendere il gioco difficile da padroneggiare, dato che questo escamotage ci spingerà a tuffarci continuamente in situazioni pericolose, lasciandoci pochi istanti per prendere fiato tra un’ondata e l’altra… Sarà difficile riuscire a competere sulle leaderboard online!

Ogni nemico va eliminato velocemente e in modo diverso.

L’interfaccia è estremamente intuitiva e ben si sposa con lo stile del gioco, non risultando mai invadente, anche grazie a diversi elementi della stessa che scompariranno ogniqualvolta non saranno più utili. Ad esempio, la barra di surriscaldamento dell’arma di base, quando questa non verrà utilizzata, non sarà visibile a schermo. In alto nella schermata avremo la mappa con la posizione dei nemici e il punteggio con il relativo moltiplicatore; in basso, invece, vedremo l’energia residua, le vite rimanenti e le quattro armi associate ad altrettanti tasti.

Ogni arma è concettualmente diversa, e più essa è potente, maggiore sarà l’energia che consumerà. Per fortuna, tale energia può essere ripristinata raccogliendo i punti energia lasciati dai nemici abbattuti. Fa eccezione l’arma di base, che non consumerà energia, ma che, se usata troppo a lungo, potrà surriscaldarsi. Questo causerà una riduzione notevole del rateo di fuoco, che verrà infine annullato completamente per qualche secondo.

Il gioco è suddiviso in quattro pianeti, ognuno dei quali contiene una decina di livelli. Dopo i primi quattro o cinque livelli, dedicati a prendere familiarità con il sistema di gioco, le cose inizieranno presto a farsi serie. I livelli non sono molti e, se ci si approccia al titolo col solo desiderio di finirlo, si arriverà facilmente alla fine in circa una quindicina d’ore. Il discorso è decisamente diverso se il l’obiettivo è approfondire il titolo e cercare di ottenere il miglior punteggio online su ognuno dei livelli. Una volta completati tutti gli stage di un pianeta, inoltre, avremo accesso alle sfide a esso dedicate, una delle quali sarà invariabilmente la maratona del pianeta, in cui dovremo affrontare in successione tutti i livelli, muniti di una sola vita.

Lo spazio è pieno di pesci fastidiosi.

La versione che ho testato è quella di Steam, e il gioco ha sempre girato perfettamente, anche nei momenti più concitati. Il ritmo dell’azione mantiene alta la tensione, dato che si è costretti ad agire velocemente per evitare l’azzeramento del moltiplicatore del punteggio, ma il gioco, nel complesso, non risulta mai eccessivamente caotico.
Il titolo, vale la pena sottolinearlo, è ottimizzato per essere giocato con il pad.

Nonostante si possa ritenere che i livelli siano troppo pochi, consiglio il gioco praticamente a tutti, visto anche il suo prezzo contenuto, ma in particolar modo agli appassionati degli shoot ‘em up, che potranno trovare un’ottima sfida in un titolo decisamente atipico nel suo genere. A ogni modo, penso che Graceful Explosion Machine possa dare il suo meglio su Nintendo Switch, soprattutto in modalità portatile, dato che il gioco, proprio per la sua struttura a stage, si presta anche a partite “mordi e fuggi”.

Trovate Graceful Explosion Machine sullo store digitale di Steam, sull’eShop Nintendo o sul PlayStation Store.

Gameplay

Stile

Perché sì:
Perché no:
  • Gameplay
  • Difficoltà
  • Interfaccia
  • Prezzo

 

  • Difficile da padroneggiare


About the Author

Carisma20

È difficile fare una buona impressione presentandosi in questo modo.