Galacide: la creatività arriva coi laser

0
Posted 28/09/2015 by in PC

Piattaforma:
 
Software House:
 
Genere: ,
 
PEGI:
 

YOH-OH!:

Una buona resa grafica. Buone idee.
 

ARR!:

Ripetitivo. Campagna cortissima.
 
by Tracotanza
Recensione

Unire due generi è sempre un’azione rischiosa, può capitare che vi ritroviate fra le mani un capolavoro come Crypt of The Necrodancer, ma è molto più facile che l’unione di meccaniche troppo differenti non porti altro che ad una indigestione. Fortunatamente non ho avuto nessun problema di stomaco in questi giorni, ma ho potuto percepire che il dolore di pancia è stato schivato per poco.
Galacide è il nuovo gioco dei ragazzi di Puny Human, già conosciuti per il più famoso Blade Symphony. Lo studio statunitense si è posto l’obiettivo di unire due generi che paiono diametralmente opposti, da un lato i frenetici e confusionari shoot ‘em up, dall’altro i più calmi e riflessivi puzzle games.

Un sacco di roba da spaccare.

Un sacco di roba da spaccare.

Saliti a bordo della vostra navicella vi ritroverete di fronte alla classica visuale a scorrimento orizzontale e potrete quindi cominciare a sparare quintali di raggi laser contro i vostri nemici, stando attenti, come da tradizione, a schivare i loro colpi. Fin qui tutto regolare, ma i vostri nemici faranno cadere delle piccole sfere di vario colore che dovrete raccogliere e sparare contro dei rottami volanti, e una volta uniti 4 rottami di ugual colore questi esploderanno permettendovi di proseguire nel livello. Insomma, avrete di fronte a voi una sorta di Puzzle Bobble a scorrimento orizzontale in cui dovrete fare i conti anche con i nemici che vi sparano addosso.
Considerate inoltre che sparerete sia le sfere che i vostri laser dalla stessa bocca di fuoco e questo vi costringerà a calibrare al meglio le vostre azioni per evitare di ritrovarvi a creare rottami a caso che, se non adeguatamente posizionati, andranno ad ostacolare il vostro cammino. Più facile a giocarlo che a spiegarlo, vi posso comunque garantire che il gioco richiede ragionamenti veloci e una buona coordinazione con l’occhio per non finire in balia del fuoco nemico o per non venire schiacciati dallo scorrimento dello schermo.

Sfere, nemici e la mia splendida Fregate.

Sfere, nemici e la mia splendida Fregate.

Il gioco si presenta carino anche dal punto di vista grafico, con navicelle spaziali differenti che hanno una forma semplice e riconoscibile, effetti di luce che riescono a farsi vedere senza accecarvi, buoni fondali e una resa grafica generale comunque apprezzabile nonostante l’aspetto anonimo di nemici e boss finali. Avrei comunque preferito dei colori più forti nei rottami in giro per ogni livello, in modo da essere più facilmente distinguibili ad una prima occhiata, ma niente che rovini realmente la resa del gioco.
Da segnalare dal comparto sonoro, le musiche accompagnano bene il gioco con quelle sonorità techno che potrebbero facilmente torturare la vostra mente dopo qualche ora di gioco.

A tutto questo possiamo aggiungere pure navi spaziali sbloccabili con differenti poteri (come aspirare le sfere o metterle nella stiva per riutilizzarle in seguito), una modalità endless e qualche livello puzzle dove vi limiterete a mettere in moto il vostro cervello per superare particolari livelli.
La campagna comunque rimane piuttosto gradevole, seppur breve e con una trama piuttosto ignorabile, che non funge da altro che mero pretesto per lanciarvi nello spazio a sparare ai nemici.

Un dimenticabile boss di fine livello.

Un dimenticabile boss di fine livello.

Il vero problema di Galacide è una certa ripetitività che presto si fa sentire, colpa forse della struttura stessa del gioco, dopo non molto avrete come l’impressione di stare giocando sempre lo stesso livello, non che non siano realmente differenti ma, in fondo, nello sparare in mezzo ai rottami vi sembrerà sempre di stare percorrendo lo stesso tratto di spazio. Nonostante il posizionamento di power-up e il tentativo di unire i due generi si rischia di scaturire presto nella noia della ripetizione, con livelli, boss e nemici sempre troppo simili tra loro.

Le idee ci sono, il gioco è carino e sicuramente vale i 10€ che costa su Steam. Se cercate qualcosa di nuovo con un buon grado di sfida, Galacide potrebbe fare per voi, soprattutto se siete amanti di R-Type o vi divertivate veramente tanto con Tetris o Puzzle Bobble. Creare qualcosa di nuovo non è mai semplice, ma i ragazzi di Puny Human hanno intrapreso una buona strada, sperando che li porti a migliorarsi sempre di più.

galacide_premi


About the Author

Tracotanza
Tracotanza

All'anagrafe Salvatore Martino, ma a differenza da quanto dice il suo nome non ha mai salvato nessuno. Appassionato di videogiochi da quando ha imparato a pigiare col ditino per accendere il computer. Era disperso in un mare di Pixel ed è stato raccolto dalla ciurma per scrivere storie sul suo naufragio nel mondo videoludico