Fairy Fencer F: Advent Dark Force – Fate, Fantasy e Fansevice HD

0
Posted 22/08/2016 by in PlayStation 4

Piattaforma:
 
Software House:
 
Genere:
 
PEGI:
 
by Ruka
Recensione

Prima di iniziare vorrei fare una breve premessa: consiglio a tutti di leggersi la recensione del Fairy Fencer F originale, poiché nelle seguenti righe cercherò di concentrarmi (ma nemmeno troppo) più sui pochi aspetti rilevanti presenti in questa versione migliorata, anziché soffermarmi su feature già note: proprio grazie ai contenuti aggiuntivi infatti, l’appellativo di semplice remaster calza stretto alla produzione targata Idea Factory, tuttavia la striminzita mole degli stessi non rappresenta un motivo valido per poter parlare di un vero e proprio remake.
Nonostante poi siano stati inseriti eventi aggiuntivi che possono portare a finali inediti per chi ha già giocato la versione old gen, la premessa narrativa rimane la stessa: nei panni dello svogliatissimo Fang, avremo il compito di recuperare le Fury, potenti artefatti in grado di liberare poco a poco la Goddess od il Vile God, imprigionati in seguito ad una ferocissima battaglia avvenuta molto tempo addietro, potendo così decidere quale delle due divinità scarcerare per prima e subirne le conseguenze.
Impreziosito da alcune aggiunte, il cast dei personaggi si presenta come il solito, stereotipato gruppo di avventurieri, i quali però riescono a salvarsi dal baratro della banalità grazie all’ottimo lavoro svolto sulla caratterizzazione, al punto da lasciare l’amaro in bocca nel momento in cui si appura che l’interattività con essi risulta piuttosto limitata.

Fairy Fencer F ADVENT DARK FORCE_1

Anche il gameplay di base è rimasto perlopiù immutato: attraverso la world map ci si sposta di dungeon in dungeon cercando di adempiere ai propri doveri di Fencer, completando obiettivi sia primari che secondari e potenziando i propri personaggi. Ancora una volta ci si ritroverà a percorrere corridoi visivamente spogli e poco ispirati, con la possibilità stavolta di poter scattare per muoversi più rapidamente e velocizzare così le immancabili sessioni di grinding.
Una volta ingaggiato un nemico, che potrà essere preso di soppiatto e fare altrettanto con noi, il battle system si presenterà esattamente come nel gioco originale, con l’unica eccezione del numero di personaggi in campo, ora aumentato a sei: ognuno si muoverà nel proprio turno e attaccherà seguendo comandi impostati in precedenza tramite un editor delle combo oppure utilizzando abilità o magie utili a far leva sulle debolezze elementali dei nemici. Torna inoltre il Fairize, comando tramite il quale Fencer e Fury potranno fondersi per dare vita a pirotecniche trasformazioni che porteranno un notevole incremento delle statistiche e la capacità di usare skill esclusive particolarmente potenti.
Molto spesso però dare il 100% è superfluo: a meno che non si affronti l’avventura ad Hard (la scelta della difficoltà è un’altra aggiunta di questa versione), gli scontri non si rivelano mai troppo ostici e su questo piano un’intelligenza artificiale non proprio brillante, di certo non aiuta.

Fairy Fencer F ADVENT DARK FORCE_7

Parlando di longevità, ci si impiega sulla cinquantina di ore per arrivare ai titoli di coda e ancor di più se si decide di completare tutte le missioni secondarie (invero stupidotte nella struttura) e sbloccare tutti i finali attraverso il sempreverde New Game+.
Sul profilo prettamente tecnico ci troviamo di fronte ad una produzione perfettamente in linea col resto del catalogo firmato Compile Heart: nonostante un rendering a 1080p e 60 fotogrammi al secondo che tendono a calare in alcuni frangenti, il comparto visivo si presenta in tutta la sua consueta obsolescenza, ostentando i soliti modelli poveri di poligoni, animazioni legnose e texture al limite della sufficienza.
Nulla da dire invece sul sonoro dotato di musiche orecchiabili anche se non sempre azzeccate ed un doppiaggio, sia anglofono che nipponico, di ottima qualità, andando però a cadere sui soliti “beep” dei menu che potrebbero recare fastidio a determinate persone.
Tirando le somme, Fairy Fencer F: Advent Dark Force ripresenta la stessa identica situazione della sua versione su Playstation 3 e PC: un JRPG dalle meccaniche ben congegnate che però scade troppo presto nella ripetitività, mostrando la sua natura di produzione low budget su troppi frangenti per poter passare inosservata.
Qualora foste in cerca di un gioco di ruolo nipponico senza troppe pretese e non abbiate giocato l’incarnazione precedente (dato che il numero esiguo di novità difficilmente potrebbe rappresentare un movente d’acquisto, se non per i fan più sfegatati), il titolo Idea Factory potrebbe soddisfare quel vostro languorino.

premi_3premi

Perché sì:
Perché no:
  • Stessi pregi di Fairy Fencer F
  • 60 fotogrammi al secondo
  • Longevo

 

  • Stessi difetti di Fairy Fencer F
  • Poche aggiunte
  • Ripetitivo

 

 


About the Author

Ruka

Un weeb che videogioca e scrive. No seriamente, cosa vi aspettavate ?