8 Minuti per un Impero: Leggende – C’era una volta Risiko

0
Posted 01/06/2016 by in dV Games

Editore:
 
Autore:
 
Numero Di Giocatori:
 
Tempo Di Gioco:
 
Età Suggerita:
 
by Luigi Briganti
Recensione

C’era una volta Risiko e le sue partite infinite passate a farsi la guerra gli uni con gli altri nella spasmodica febbre di conquista, il cui passo era dettato da enormi dosi di fortuna è la gestione di più o meno ingenti quantitativi di armate.

8 Minuti per un Impero: Leggende, una delle nuove uscite della DvGiochi per questo 2016, ha tutto il contrario di quello che generazioni di giocatori hanno sempre odiato nel gioco di fortuna, pardon, “strategia” più famoso del mondo.

8 Minuti per un Impero: Leggende è un filler molto semplice e veloce, scritto da Ryan Laukat – autore anche del riuscitissimo Above and Below – che ha firmato la versione precedente.

In 8 Minuti per un Impero: Leggende da due a quattro giocatori si sfideranno per conquistare, con le loro armate, quanti più territori possibili prima della fine del gioco. Per farlo, ad ogni turno dovranno acquistare una carta tra le sei a disposizione sotto la mappa di gioco.

Il gioco ha inizio con un’asta segreta, a cui partecipano tutti i giocatori per determinare chi effettua la prima mossa. All’asta si possono puntare da 0 monete in su e chi ne ha puntate di più le paga alla banca, quindi parte per primo. Gli altri riprendono le monete puntate. Iniziare il gioco non dà particolari benefici, a mio avviso, se non quello di scegliere da quale regione dell’isola centrale partiranno le armate di tutti i giocatori.

8fc0b344-c7e8-4151-90c4-8107ca48e9e3

Il materiale di gioco.

Le carte, rappresentanti luoghi, fazioni o personaggi, hanno effetti differenti che si applicano in due momenti diversi. La parte inferiore della carta rappresenta l’Azione, che viene eseguita non appena si acquista la carta stessa. Si tratta di azioni come muovere le proprie armate, piazzare una fortezza, piazzare nuove armate o eliminare quelle di un avversario, e così via. L’azione può essere eseguita solo nel momento in cui si pesca la carta, il cui costo è determinato dalla sua posizione sotto la mappa di gioco: da sinistra a destra le carte costano 0, 1, 1, 2, 2 o 3 monete. La parte superiore rappresenta invece un Abilità Speciale che, se possibile, si applica appena pescata la carta e in seguito ogni volta che sta a noi agire nel nostro turno. Le abilità possono far fare punti alla fine della partita in base al tipo di carte che abbiamo pescato, oppure permettere spostamenti e piazzamenti di armate aggiuntivi, o ridurre il numero di azioni di spostamento necessarie per attraversare un tratto di mare, e così via.

5ee693f9-e097-4580-b814-c1ae379b7d08

Le carte Azione.

Il gioco termina quando ciascun giocatore ha di fronte a sé 11 carte, portando alla vittoria del giocatore che fa più punti. I punti si calcolano a partire dal numero di regioni della mappa controllate dalle armate del proprio colore, 1 punto ciascuna, più le isole controllate dalle proprie armate, anche qui 1 punto ciascuna. Le isole si considerano Controllate quando le nostre armate controllano la maggioranza delle regioni in cui sono presenti, più i punti derivanti dalle abilità speciali delle carte.

Il gioco è davvero molto semplice e veloce e può durare tra gli otto minuti del titolo e i venti, a seconda di quanti sono i giocatori. Si tratta di un buon filler che potrebbe salvare le attese di molti giocatori che magari hanno organizzato una serata tabletop e stanno attendendo i soliti ritardatari.

8 Minuti per un Impero: Leggende non è un’espansione dell’omonimo titolo precedente, ma uno stand alone, che differisce dal suo predecessore per alcuni aspetti, tra cui la plancia di gioco, che da unica è stata suddivisa in quattro plancette/mappa fronte-retro con le isole e l’eliminazione delle carte risorse, sostituite dalle carte che riportano abilità e azioni.

2241230e-6ce4-4af6-9b10-040dea862fc8

La mappa.

Questo titolo non fa gridare al capolavoro come invece avviene per Above and Below, la cui recensione leggerete fra qualche giorno su queste pagine, ma ha il merito di essere un buon rappresentante della sua categoria e di permettere non solo più partite nel corso di una stessa sera o per occupare il tempo in attesa di qualcuno. Il gioco comunque garantisce un’elevata variabilità, grazie alle plancette che permettono una configurazione della mappa diversa ad ogni nuova giocata.

Con una buona dose di strategia e competizione, 8 Minuti per un Impero: Leggende è un titolo che non annoia e può soddisfare tutti i giocatori, anche i meno avvezzi al genere. L’unica pecca che mi sento di criticare è il prezzo: 22,90€ non è proprio contenuto il tipo di gioco, ma alla fine non è un dramma.

8minutipolpo

Perché sì:
Perché no:
  • Filler veloce
  • Semplice e dal setup rapido
  • Variabilità ad ogni partita

 

  • Prezzo un po’ sopra la media


About the Author

Luigi Briganti
Luigi Briganti

Luigi Briganti (Lamezia Terme, 1985) è nato in Calabria, ma da oltre 15 anni vive in provincia di Pistoia. Laureatosi in Storia Medievale presso l'Università di Pisa, ha collaborato con diverse testate giornalistiche locali. Attualmente insegna Italiano e Storia in una scuola superiore, dopo aver fatto i lavori più disparati.Tra le sue passioni la lettura, il gioco di ruolo e il gioco da tavolo, quest'ultimo diventato hobby frequente da un paio d'anni a questa parte.